E poi muore…

26E poi muore

Da “crisopeie in tagli vivi”

Maria Antonietta Pinna

E poi muore

L’acneico bubbone del sole
esplode in orizzonti di coito col mare,
scandaloso cosmico sesso,
un obelisco con scene incise di vita fremente
infiocina il cielo guasto di pioggia d’aprile,
un dito infilza la fede
d’inebetite coscienze perse nei sessi recisi
di fiori e nell’eco tesa dell’organo.
Gli sposi d’ovile sublimano in promesse, rose
e teneri slanci da chiesa,
l’amplesso camuffato da amore.
Il sole intanto ride tra gli acquosi flutti
e poi muore.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...