Ho dentro fitte tenebre (poesia da “Ultrafanica”)

sfondo damasco 3

Ho dentro fitte tenebre

Maria Antonietta Pinna

Ho dentro tenebre fitte,
con lunghe dita di legno,
come palafitte,
rospi come balene
che nuotano nell’acuto grido delle vene,
ho ricordi intasati di ragnatele
peste,
imbambolati nel dito marcio
di una notturna alba
e sono nata al buio
non voluta,
senza chiedere il permesso,
a mia insaputa.

Annunci

One thought on “Ho dentro fitte tenebre (poesia da “Ultrafanica”)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...